Archivio mensile:settembre 2020

Il Possesso Palla è importante nel calcio?

 

Quante volte addetti ai lavori ed appassionati di calcio si dividono sull’importanza del possesso palla nel gioco? Da una parte gli amanti del “tiki-taka”, dall’altra i “contropiedisti”: semplificazioni ed etichette da assegnare facilmente che però distolgono l’attenzione da quanto realmente avviene in campo.

Per poter verificare se esiste una correlazione tra possesso palla ed efficacia ho preso in esame le gare di Serie A disputate dopo il lockdown, utilizzando i report completi forniti dalla Lega Calcio e liberamente consultabili sul sito www.legaseriea.it. Dalle 120 partite totali, ho escluso quelle terminate col risultato di pareggio (26) e quelle nelle quali non è stata mantenuta la parità numerica per almeno 85 minuti (6).

Quante volte la squadra con la maggior percentuale di possesso palla ha vinto la partita?

 

 

Escludendo 5 partite nelle quali il POSSESSO PALLA è stato equamente diviso tra le due squadre (50/50), osserviamo che nel 63,9% dei casi ha vinto la squadra che ha tenuto più palla. Se consideriamo poi le sole gare in cui fra le due squadre c’è stata netta differenza, (PP superiore di 10 punti percentuali), la percentuale di vittoria associata al possesso palla sale al 71,4%.

Sempre grazie ai report della Lega Calcio ho cercato poi un’eventuale correlazione anche con altri due parametri, uno per la Fase offensiva ed uno per quella difensiva. Uno dei principi di tattica collettiva è l’Ampiezza: ho quindi preso in considerazione il dato sulla Larghezza Media della squadra in fase di Possesso.

La squadra che ha occupato maggiormente l’ampiezza (>1 metro) è risultata vincente nel 51,9 % dei casi.

Per la Fase Difensiva ho cercato un parametro che potesse esprimere al meglio il principio della Concentrazione: ho quindi utilizzato i valori della Lunghezza Media in non Possesso Palla.

Nelle partite prese in esame, la squadra che ha mantenuto la squadra più corta ha vinto nel 54,9% dei casi.

I dati ottenuti, riferiti ad un campione ristretto di gare e che quindi non possono definire una tendenza consolidata, ci dicono che squadre che mantengono più a lungo il possesso palla vincono con maggiore frequenza: Ampiezza in Fase Offensiva e Concentrazione in Fase Difensiva, pur rimanendo principi fondamentali del gioco del calcio, hanno minor correlazione con la vittoria.

Dai dati generali si possono poi trarre alcune considerazioni identificative delle singole squadre.

Sono state 14 le partite vinte da squadre che hanno “lasciato la palla” alla squadra avversaria (almeno 10 punti percentuali in meno): 3 su 14 hanno visto vincente la Sampdoria, 2 volte Parma Torino Cagliari ed Udinese. Per due volte a testa, Genoa Verona e Juventus hanno perso con un Possesso Palla nettamente superiore.

Milan e Sassuolo sono le uniche due squadre ad aver vinto almeno 4 partite sempre mantenendo il Possesso Palla superiore all’avversario, con la sola eccezione per entrambe di una gara in cui il dato è stato 50-50 (Milan – Juventus 4-2 e Fiorentina – Sassuolo 1-3).

Nella maggioranza delle partite vinte (83%) Atalanta ha avuto minore compattezza in non possesso rispetto all’avversario: questo dato può essere correlato all’identità della squadra di Gasperini, aggressiva in ogni zona di campo avendo quindi riferimenti mobili.


                              

Juventus in tutte le partite vinte ha occupato mediamente meno l’ampiezza rispetto alla squadra affrontata, al contrario Inter ha prevalso quasi sempre (85,7%) nel dato della larghezza media di squadra in fase di possesso. 

Pur avendo visto che la Concentrazione non ha un’elevata correlazione con la Vittoria, alcune squadre come Udinese, Sampdoria e Fiorentina ne hanno fatto un punto di forza, dimostrando di essere efficaci con compattezza difensiva e, nel caso delle prime due, minore possesso palla dell’avversario. 

Queste considerazioni, riferite ad uno spezzone limitato di campionato, non sono tali da individuare dei trend; è vero però che, attraverso lo studio dei dati, è possibile avere conferme o al contrario introdurre un dubbio sulle considerazioni di natura tecnico-tattica nel gioco del calcio.